Ad Menu

Pensiero del giorno... Povera Catania


"La città ha aiutato lo sviluppo delle civiltà. Ma le civiltà che edificarono le città, morirono sempre con essa, o forse, morirono di essa."

Frank Lloyd Wright in "Architettura e Democrazia" 1945



febbraio 2008 - 700mln di debiti ma Scapagnini (allora sindaco di Catania) dice di non avere bisogno di aiuti dallo stato.


Ottobre 2008 - siamo a quota 1,1 miliardi di debito per il comune siciliano


Marzo 2009 - Tutto quello che ogni Catanese dovrebbe sapere... compresa la parabola in cui il cielo piovoso si aprì all'arrivo di Silvio Berlusconi Redentore... troppo da ridere, troppissimo da piangere... (da Report, puntata del 15 marzo)


Report - i Vicerè - puntata del 15 marzo
Parte prima
Parte seconda
Parte terza
Parte quarta
Parte quinta
Parte sesta
Parte settima
Parte ottava


Quannu sti cosi capitanu na to città, pari ca ti scippunu u cori... ma ca'avissimu a fari?! ommai mancu sant'Aita ci pò...

4 commenti:

  1. Giovanna Regalbuto26 marzo 2009 15:25

    "Mi è venuta in mente un'idea e ve ne volevo rendere partecipi...al dopo-report qui a Catania sembra che tutto proceda come sempre, tutti continuano a fare ciò che facevano, nessuna forza politica a meno della sinistra democratica che organizza una conferenza stampa per chiedere le dimissioni dell’amministrazione comunale (peccato che mancavano tutte le telecamere invitate perché casualmente influenzate) si esprime a tal proposito, tutto scorre normalmente…beh, per quel che mi riguarda le cose sono cambiate enormemente e io sono veramente incazzata! Incazzata perché ormai la legalità è un fatto che non ci appartiene, incazzata perché registro un’inazione totale da parte di tutti!!! Allora ho pensato che adesso occorre che tutti noi ci riprendiamo le nostre responsabilità ma soprattutto ritorniamo ad essere CITTADINI e torniamo nelle piazze a rivendicare, a gridare che i nostri politici non ci rappresentano, che la mafia non ci appartiene, che noi vogliamo la legalità!!!

    Non fidatevi di chi dice che nulla si può fare e che al massimo la prossima volta non li rieleggiamo è una sonora stronzata: solo noi possiamo mandarli a casa e lo dobbiamo fare SUBITO!!!

    Lancio una proposta: diamoci appuntamento in piazza duomo e come atto simbolico facciamoli scendere dal palazzo di città!!! Organizziamo una petizione, muoviamoci l’unione fa la forza!!!

    Mi chiedo: Catania è capace di un atto di coraggio ma soprattutto di orgoglio!!! Dimostriamolo!!!"

    RispondiElimina
  2. Cara Giovanna,
    ho avuto la stessa identica impressione: inerzia ad oltranza. La cosa + brutta è registrare che Report è stato visto da tutti, ma tutti tutti, avrà avuto più successo del festival di Sanremo. Dopo il programma tutti su Facebook a commentare quello che si era appena visto, nei vari gruppi nati appositamente. E nel mio piccolo ho pensato che parlarne sul blog sarebbe servito a qualcosa, con la speranza che anche altri se ne sarebbero occupati... ma questo squotimento collettivo di anime si è fermato fin troppo presto.
    Accolgo la tua proposta senza esitazioni. Avremo modo di riparlarne.

    Saluti

    RispondiElimina
  3. ecco il link per facebook intanto... tutti si lamentano... i fatti stanno a zero
    http://www.facebook.com/home.php?ref=home#/event.php?eid=56224958877

    RispondiElimina
  4. News fresca fresca...

    "A quindici giorni di distanza dalla messa in onda de I VICERE’ Report torna a parlare di Catania con un aggiornamento. L’appuntamento è domenica 29 marzo su Rai Tre alle 21.30"

    La notizia è del mensile catanese la Periferica
    http://www.laperiferica.it/A-quindici-giorni-di-distanza.html?781

    buona visione

    RispondiElimina